closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il miraggio del cinema nel «reame» di Macron

Francia. Il presidente ha annunciato che la cultura potrà ripartire a maggio, ma la sua parola ha perso autorevolezza

Che cosa cambia, in Francia, per i luoghi della cultura, dopo l’ultimo discorso di Emmanuel Macron? In sostanza, nulla. Il presidente ha annunciato un ritorno alla normalità a partire da metà maggio. Ma sono in pochi a essere convinti dall’annuncio. Ancora meno ad attivarsi per rendere la riapertura possibile. La convinzione è che al massimo si ricominci dai musei, mentre per i teatri e per i cinema l’obiettivo sarebbe ancora lontano. Più in generale, la parola del presidente ha perso autorevolezza. UNA PARTE della macchina organizzativa del cinema si era in effetti rimessa in moto sperando in aprile. E nelle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.