closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’Eurogruppo chiede nuove “riforme” alla Grecia

Bruxelles. Atene ha promesso ulteriori interventi dopo il 2019 in materia di pensioni e fisco

Un Eurogruppo con molti interrogativi. Un compromesso che dovrebbe riportare i rappresentanti dei creditori ad Atene e riuscire a far chiudere la seconda valutazione dei progressi compiuti dalla Grecia nell’applicazione degli accordi del 2015. In cambio però, Atene, ha assunto un impegno di massima che prevede la realizzazione di ulteriori riforme dopo il 2019, nel settore delle pensioni, del fisco, e del lavoro. Non si è entrati, tuttavia, nello specifico, rimandando il tutto alla prossima settimana, quando inizieranno gli incontri del quartetto dei creditori con il governo ellenico. «Non ci sarà ulteriore austerità», fanno sapere fonti del governo Tsipras, insistendo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.