closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

l 29 luglio, per Margara e la Costituzione

«Per molte delle leggi attuali, l’accusa radicale e assorbente è quella di razzismo. Tale situazione deriva dalle discriminazioni contenute nelle leggi..fondate su ragioni analoghe: quelle di elevare certi gruppi di persone (portatrici in genere di significativi problemi sociali) a bersaglio di discriminazioni». (...) «Una resistenza alle leggi ingiuste, non solo è possibile, ma dovuta». Questo scritto di Alessandro Margara – del 2009- apre il volume «Carcere e giustizia, ripartire dalla Costituzione», che raccoglie le relazioni e gli interventi del convegno sul tema tenutosi a Firenze l’8 e il 9 febbraio scorsi. Margara si rivolgeva particolarmente ai giudici, contestando la posizione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi