closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Kobane, i kurdi coordinano i raid Usa: islamisti arretrano

Iraq/Siria. Obama parla di campagna a lungo termine contro l'Isis, che intanto avanza in Iraq. Rapporti denunciano l'uso di armi chimiche da parte jihadista: sarebbero quelle vendute dall'Occidente a Saddam durante la guerra con l'Iran

Kurdi turchi al confine in solidarietà con i combattenti di Kobane

Kurdi turchi al confine in solidarietà con i combattenti di Kobane

Una campagna di lungo termine, con successi e passi indietro. Così il presidente Obama ha definito la guerra lanciata allo Stato islamico, nell'incontro dei capi militari di 22 paesi della coalizione martedì a Washington. Il presidente non ha toccato la questione della strategia, che non cambia: bombe dal cielo, nessuna truppa a terra. Nemmeno turca: Washington ha reiterato le pressioni su Ankara e la Francia ha fatto appello alle autorità turche perché aprano le frontiere e garantiscano il passaggio dei kurdi turchi intenzionati a sostenere la resistenza di Kobane. La sola novità giunge dal fronte russo: Mosca e Washington condivideranno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.