closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Kingfish, un groove ipnotico sul delta del Mississippi

Intervista. Il musicista afroamericano si racconta alla vigilia della pubblicazione del nuovo disco «662»

«Il titolo del disco non è altro che il prefisso telefonico usato in buona parte dello stato del Mississippi. Ho scritto le canzoni in casa, a Clarksdale e ti assicuro, che rappresentano un nuovo e importante capitolo della mia carriera. Puoi sentirlo chiaramente che si tratta di un album personale: parla della mia vita, del passato, del presente e delle cose che arriveranno». Una dichiarazione d’intenti netta e senza fronzoli, capace di far comprendere la determinazione di Christone «Kingfish» Ingram, che con questo secondo lavoro da studio, compie un passaggio di livello notevole, anche in veste autorale, che va ad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.