closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sangue a Kiev, la rivolta si arma. Almeno 25 i morti

Ucraina. Degenera la situazione nella capitale: almeno 25 morti, sgomberata piazza dell'Indipendenza

Manifestanti contro il governo armati di fucili di precisione

Manifestanti contro il governo armati di fucili di precisione

Nelle ultime settimane c’era stata una tensione calma, a Kiev. I dimostranti hanno frenato i loro impulsi, tenendo d’occhio le trattative in corso tra il presidente Viktor Yanukovich e le opposizioni parlamentari. Le forze di sicurezza non hanno ronzato nel centro della capitale. Era fragile, ma era tregua. Ieri tutto è saltato. Bottiglie incendiarie, cariche, pestaggi e colpi d’arma da fuoco, esplosi dall’una e dall’altra parte: è stata la giornata di scontri più feroce da quando, il 21 novembre, il paese ha preso la strada della crisi. L’origine dei guai è stato il no di Yanukovich agli accordi commerciali offerti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.