closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Kiev annuncia: interrompiamo la tregua (che non c’è mai stata)

Ucraina. Putin: si torni al dialogo per la pace

Il presidente ucraino Poroshenko

Il presidente ucraino Poroshenko

Chi cominciasse a occuparsi delle vicende ucraine solo oggi, dopo averle seguite per mesi sui media mainstream italiani, si troverebbe presumibilmente disorientato di fronte alle ultime dichiarazioni di politici ucraini e russi. Un mondo - all’apparenza - alla rovescia: Kiev ha annunciato la ripresa delle attività militari, dopo il cessate il fuoco. Le parole sono importanti, annunciare la «ripresa» dovrebbe significare l’esistenza di una fase di «tregua», che nella realtà non c’è mai stata. Mosca, via Putin, ovvero la summa dei mali del mondo (non a torto, per certe caratteristiche dell’autoritarismo del presidente russo) invita invece a riprendere i dialoghi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi