closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Kiarostami, il sapore della «realtà»

Cinema. Addio al cineasta iraniano, con i suoi personaggi sempre in bilico tra verità e finzione ha esplorato la natura intima e contraddittoria delle immagini contemporanee

In una conversazione di qualche anno fa (pubblicata sul quotidiano francese Libération), tra le dieci date «chiave» della sua vita - la nascita, il diploma, la morte del padre, il matrimonio, la nascita del figlio, il divorzio, il terremoto in Iran nel 1990, il primo viaggio in Africa - Abbas Kiarostami - morto lunedì sera a Parigi dopo una lunga malattia - metteva anche il giorno in cui aveva ripreso a fumare. «Ieri ho deciso che fumare fa anche bene alla salute. Non fumavo da quarantadue giorni, mi ero ingrassato quattro chili. Ero sempre più depresso. Ho capito troppo tardi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.