closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Kawai Strong Washburn, le Hawaii, dove il mito è resistenza

L'intervista. Parla l'autore di «Squali al tempo dei salvatori», pubblicato da e/o. Nel destino di Nainoa è inscritto un compito: prendersi cura dei propri cari come del suo popolo, minacciato dagli haole (i bianchi). «Nei personaggi del mio romanzo - spiega l'autore - si respira la tensione tra le credenze del luogo e la società americana»

Un totem «Tiki» che appartiene alla mitologia del Pacifico, su una spiaggia  della Big Island delle Hawaii

Un totem «Tiki» che appartiene alla mitologia del Pacifico, su una spiaggia della Big Island delle Hawaii

«Il regno delle Hawaii era stato distrutto da tempo - il respiro delle foreste pluviali e il canto delle verdi rocce sottomarine schiacciati sotto i pugni degli haole, resort sulla spiaggia e grattacieli - ed era allora che la terra aveva iniziato a chiamare. Adesso questo lo so grazie a te. E so anche che gli dèi avevano fame di cambiamento e quel cambiamento eri tu». Fin dalle prime righe di Squali al tempo dei salvatori (e/o, pp. 374, euro 18, traduzione di Martina Testa), nelle parole di Malia, sua madre, si comprende come nel destino di Nainoa sia inscritto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi