closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Juncker, social-cristiano di lungo corso

Commissione europea. Il Consiglio europeo sceglie l'ex primo ministro lussemburghese, in politica da 32 anni. Gran Bretagna e Ungheria votano contro. Ha fama di mediatore, dovrà gestire una Ue sempre più divisa e senza un vero progetto comune

E’ la “persona sbagliata con principi sbagliati” come sostiene il primo ministro britannico David Cameron oppure “l’uomo giusto al posto giusto” secondo la difesa del primo ministro belga Elio Di Rupo? Jean-Claude Juncker, 60 anni, per 18 anni primo ministro del Lussemburgo, capitano di lungo corso della costruzione europea che ha negoziato Maastricht e l’unione monetaria, sarà il prossimo presidente della Commissione. Succede al liberista José Manuel Barroso. Renzi ha detto “scherzando ma non troppo: ero l’unico attorno al tavolo del Consiglio a non aver conosciuto Juncker”. Juncker è un cristiano-sociale, presentato senza troppo entusiasmo dal Ppe come candidato alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi