closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Juan Juan José Saer, da Parigi a Buenos Aires attraverso mutevoli paesaggi interiori

Scrittori argentini. «L'occasione», da La Nuova Frontiera

In quella che fu, di fatto, la capitale culturale latinoamericana della metà del XIX secolo, Parigi, lo scrittore argentino Juan José Saer fissa il punto di partenza di una storia che sembra affondare le proprie radici nei fermenti artistici e politici di uno dei periodi più tormentati della ricerca identitaria ispano-americana. La vicenda del mentalista Bianco nel romanzo pubblicato da Saer nel 1988, L’occasione (ottima traduzione di Gina Maneri, La Nuova Frontiera (pp. 208, € 16,90) sembra prefigurare la sotterranea contrapposizione tra «materia» e «spirito» di fine ‘800 e inizio ‘900, il cui culmine sarà rappresentato in letteratura da Ruben...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi