closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

John Hurt, lo sguardo che rendeva irresistibili anche gli immorali

Cinema. Morto a 77 anni il più asciuttamente americano e trasformista degli attori inglesi. Deforme per Lynch in «The Elephant Man», astronauta 'vittima' di «Alien», carcerato tossico in «Midnight Express» e contessa in «Cowgirl» di Gus Van Sant. E' stato anche costruttore di bacchette nella saga di «Harry Potter»

John Hurt

John Hurt

«John Hurt è semplicemente il migliore attore del mondo», aveva detto David Lynch dopo averlo diretto, nel 1980, in The Elephant Man, nel ruolo di un uomo così deforme che nessuno dei lineamenti del suo viso era seppur vagamente riconoscibile. Ma per quella sua performance nascosta sotto il pesante make up da mostro, Hurt ricevette una nomination agli Oscar. Il più asciuttamente  americano e trasformista dei grandi attori inglesi («se riesci a fingere abbastanza bene il pubblico ti crede») è morto venerdì a settantasette anni, a causa di un cancro al pancreas. Capace – con quel vivace, pungente, luccichio degli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.