closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Jobs Act, la Cgil prepara il referendum abrogativo

I segretari Susanna Camusso (Cgil) e Maurizio Landini (Fiom)

I segretari Susanna Camusso (Cgil) e Maurizio Landini (Fiom)

Il Direttivo della Cgil ha deciso, con un voto a maggioranza, che consulterà i propri iscritti per ricevere il mandato a indire un referendum abrogativo delle parti del Jobs Act che contraddicono il nuovo Statuto dei lavoratori (il cui testo sarà presentato al Direttivo a dicembre, e che sarà pure sottoposto al voto degli iscritti). Il voto si terrà dal 15 gennaio a fine febbraio. Il Direttivo ha approvato anche un ordine del giorno di critica alla legge di Stabilità: nel testo la Confederazione assume tutte le manifestazioni programmate dalle categorie, a partire da quella indetta dalla Fiom per il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi