closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Jobs Act, Cgil e governo tornano ai ferri corti: “E’ un Grande fratello”

Lo scontro. Sindacato molto critico sulla riforma dei controlli a distanza: "Si dovrà tornare alla norma precedente". Ma Poletti replica: "Nessun rischio per la privacy, abbiamo solo adeguato lo Statuto del '70 ai moderni smartphone e tablet"

Carmelo Barbagallo, Susanna Camusso, Graziano Delrio e Giuliano Poletti

Carmelo Barbagallo, Susanna Camusso, Graziano Delrio e Giuliano Poletti

Si alza il livello dello scontro tra la Cgil e il governo, dopo la riforma dei controlli a distanza introdotta dai decreti attuativi del Jobs Act: ieri la segretaria generale del sindacato, Susanna Camusso, ha definito il nuovo sistema un «Grande fratello», mentre dal canto suo il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha risposto con una lunga nota, in cui ha spiegato che la riscrittura dello Statuto del 1970 «non viola la privacy». Va anche detto che qui non solo di privacy si parla, sempre e comunque sacrosanta: il controllo a distanza, infatti, può essere utilizzato anche per esercitare indebite...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.