closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Joan Jonas, dalla scultura alla performance

Joan Jonas. Pioniera della videoarte, tra disegno, corpo, musica, trae ispirazione anche da Borges, Vigo, Pound, Eisenstein, Cocteau

Roma, 27 maggio 2013. Pesci sospesi dipinti con l’inchiostro azzurro su carta fatta a mano, api definite dal vermiglio, cani. Joan Jonas (New York City 1936, vive e lavora a New York; insegna al Massachusetts Institute of Technology - MIT) osserva con attenzione i suoi lavori, poi si concentra nel dare le ultime indicazioni per l’allestimento della sua seconda personale alla galleria Alessandra Bonomo (fino a settembre). Lo spazio viene trasformato con la grande installazione They see our sounds (2013), con i walldrawings tracciati a pastello sulla parete e le varie opere realizzate negli ultimi due anni, incluso il video...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.