closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Jazzmeia Horn per le strade di Harlem

Musica. «A social call» è l’album di debutto della giovane cantante di Dallas, dalla sorprendente maturità. Dieci brani scelti nel repertorio dei settanta, con un gioioso omaggio a Betty Carter

Jazzmeia Horn

Jazzmeia Horn

«Ero incinta durante la preparazione del disco. Ogni giorno sentivo dentro di me crescere il mio bambino, e allo stesso tempo sentivo crescere l’ispirazione per questo disco». Parole di Jazzmeia Horn, forse la più dotata giovane vocalist jazz sulla piazza, scritte di suo pugno nel booklet che accompagna l’album d’esordio, A social call (Concord Music). Ventisei anni, nata a Dallas, la Horn mostra una sorprendente maturità e una capacità interpretativa non comune - e che ritroviamo nella verve della coetanea Cecil McLorin Salvant. Voce duttile che non nasconde la passione e l’influenza dei grandi maestri del passato - Sarah Vaughan...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.