closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«Ivory Game», inchiesta tra 007, polizia di frontiera e trafficanti di avorio

Il docu-film. Sedici mesi tra Africa e Cina con telecamere nascoste per documentare i traffici. Il risultato è una «spy story»

Shetani, ovvero il diavolo senza pietà. Così veniva chiamato il più crudele trafficante di avorio dell’Africa orientale. Un soprannome tutto meritato se si pensa che è stato responsabile della morte di circa 10 mila elefanti in pochi anni. Boniface Matthew Mariango, questo il suo vero nome, è stato capace di organizzare e gestire una rete di 15 organizzazioni criminali e centinaia di killer tra Kenya Tanzania, Burundi, Zambia, Mozambico. Per fortuna il docufilm Ivory game (Caccia all’avorio in italiano), presente sulla piattaforma Netflix dal 2016, ci fa capire sin dall’inizio che la storia, almeno questa, sarebbe finita bene. Shetani, infatti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi