closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Italicum, riforma illogica che paralizza il Quirinale

Il commento. Le incongruenze del «patto del Nazareno» sono tali e tante che Napolitano non dovrebbe promulgare la legge e rispedirla alle camere

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano

Fu in base a un accordo politico tra le forze parlamentari e in previsione di una possibile modifica del nostro attuale sistema bicamerale che, nel corso della discussione alla camera per l’approvazione delle nuove norme elettorali, si rinunciò ad approvare l’articolo 2 del testo base riguardante le modalità di elezione del Senato. Pertanto, se dovesse concludersi l’iter di formazione della legge elettorale senza un ravvedimento sul punto, a Costituzione vigente, avremmo una normativa elettorale relativa all’elezione della Camera molto diversa da quella del Senato. A quest’ultimo organo si applicherebbe ancora il sistema definito con la legge n. 270 del 2005...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.