closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Italicum, gli agguati non sono finiti

Camera. Dopo la botta di ieri la legge marcia piano e sul binario morto. Oggi può arrivare il voto finale, ma non sarà una festa: dalle preferenze alle primarie i rischi per l'asse Berlusconi-Renzi non sono finiti

Incassata la botta degli emendamenti sulla parità di genere, tutti bocciati, i sempre meno numerosi sostenitori dell’Italicum nell’aula di Montecitorio hanno tentato in tutti i modi a tarda sera di salvare il salvabile. Con il metodo classico del rinvio. Il relatore, la ministra e più di tutti Matteo Renzi avevano riempito le cronache delle ultime settimane sottolineando l’urgenza di concludere con questo progetto di legge. È già in ritardo rispetto al calendario originario del presidente del Consiglio, febbraio è passato, anche la prima decina di marzo scivolata via. A stare ai piani originari illustrati al Quirinale, la riforma del voto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.