closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Italia e Gran Bretagna si rimpallano 105 migranti

Mediterraneo. Ieri sera la svolta con il permesso di trasferire i migranti su una nave più grande

E’ un film già visto. La nave di una ong che interviene per trarre in salvo un gruppo di migranti partiti dalla Libia, la sala operativa della Guardia costiera italiana che da Roma prima lancia l’allarme per l’imbarcazione in pericolo, poi affida il coordinamento dei soccorsi alla guardia costiera libica e infine prende tempo nell’assegnazione di un porto sicuro dove sbarcare i migranti chiedendo l’intervento dello Stato a cui fa riferimento la nave che ha compiuto il salvataggio. Nel frattempo decine di uomini, donne e bambini restano 36 ore bloccati in mezzo al mare sulla nave che li ha soccorsi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi