closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Italia anni 90. Generazione underground

Note sparse. Un doppio vinile in occasione del prossimo Record store Day dedicato agli storici suoni dei club

Tra le cose che più mancano in questa contenzione che va avanti ormai da mesi, oltre che la prospettiva bucolica dei prati in preda al fiorame, o delle spiagge su cui già si riversa un’umanità isterica, esausta, che si butterebbe ancora vestita in acqua come un’abluzione di liberazione; è la dimensione dionisiaca, notturna, l’ebrezza della danza, del sesso, della musica ipnotica che ti porti in quattro quarti al di là dello spazio e del tempo. Insomma è la dimensione del clubbing (o del rave, se si preferisce un’esperienza più oltranzista): il ritmo netto ed erotico dei bassi, della cassa dritta,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi