closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Istat: le ingiustizie della ripresa in un paese diseguale

Nel rapporto Benessere Equo e Sostenibile (Bes) il ritratto di un paese diviso e stremato dove aumentano le differenze di classe, geografiche, di genere, lavorative e generazionali

Il benessere economico delle famiglie italiane è in aumento, ma non raggiunge i poveri, le donne, i disoccupati, i giovani e i precari. La ripresa c'è, ma è per pochi, mentre le disuguaglianze aumentano, soprattutto al Sud. Il rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile (Bes), presentato ieri dall'Istat, descrive la realtà di una crescita minima senza occupazione fissa, quella che conosceremo nei prossimi anni, in cui aumenteranno le disparità territoriali (Nord/Sud), di genere (le donne sono sempre meno occupate degli uomini), generazionali (lavorano di più gli over 55, sono precari o disoccupati i 25-49enni), di classe (i poveri relativi e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.