closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Istat: ecco a voi il paese dell’austerità espansiva

Servirebbe un intervento da 15,5 miliardi di euro, pari all'1% del Pil, per ridurre il tasso di povertà degli italiani, ha scritto l'Istat nel rapporto annuale 2014 presentato ieri a Roma. Uno stanziamento più che doppio rispetto all'una tantum dello sgravio sull'Irpef da 80 euro mensili voluto dal governo Renzi per il lavoro dipendente fino all'aprile 2015. Dal rapporto emerge l'esigenza di un provvedimento strutturale, cosa che il bonus elettorale di Renzi non è, per allentare la morsa della disuguaglianza nella distribuzione dei redditi primari aumentata in Italia, più che altrove in Europa. Sei milioni e 300 mila senza lavoro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi