closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Istat: 5 milioni in povertà assoluta. Bankitalia: «Non toccare le pensioni»

Le audizioni sul Def. L'istituto di statistica e la banca centrale riferiscono davanti al nuovo Parlamento. Il disagio è in crescita. Il monito al prossimo governo sulla possibile cancellazione della legge Fornero. L'aumento dell'Iva potrebbe costare lo 0,1% di mancata crescita

Il presidente della Banca d'Italia Ignazio Visco in un passato colloquio con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Il presidente della Banca d'Italia Ignazio Visco in un passato colloquio con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

I cittadini italiani in povertà assoluta continuano ad aumentare - sono 5 milioni secondo l’ultima rilevazione Istat- e il prossimo governo, nella messa a punto del Def e della legge di Bilancio d’autunno, dovrà tenere d'occhio il debito - non toccando le pensioni e cercando nel contempo di evitare l’aumento dell’Iva. Le audizioni dell’Istituto di statistica e di Banca d’Italia presso il nuovo Parlamento sul Documento di economia e finanza lascerebbero pochi margini di manovra all’esecutivo che si formerà a breve, sia esso politico (Lega-M5S) o «neutrale», indicato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Di povertà e possibile aumento dell’Iva...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi