closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Israeliani rapiti, miccia per una esplosione devastante

Israele/Territori Occupati. Netanyahu: pronti a qualsiasi scenario. Ora si teme una escalation militare. Israele schiera altre migliaia di soldati in Cisgiordania, non solo per le ricerche dei giovani dispersi.

La vicenda dei tre adolescenti israeliani scomparsi giovedì sera nella Cisgiordania occupata, si sta trasformando nella miccia che può provocare una esplosione devastante. La loro sorte - rapiti da un gruppo armato palestinese ha confermato ieri sera il premier Israeliano Benyamin Netanyahu – non genera solo emozione in tutta Israele, ottenendo gran parte dello spazio sui media nazionali, ma rende persino più grave il quadro israelo-palestinese. Senza contare che non mancano coloro che mettono la vicenda addirittura in relazione agli ultimi sviluppi in Iraq e nel resto della regione.   I giornali, già prima della notizia del (probabile) sequestro dei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi