closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Israele frena sulla tregua e accelera costruzione muro sottomarino

Gaza. Dalla riunione del consiglio di difesa israeliano non è emersa la risposta positiva che si attendevano Egitto e Onu e anche gli islamisti di Hamas che venerdì avevano dato il via libera a una intesa per un cessate il fuoco di lunga durata.

No alla tregua a lungo termine con Hamas, niente progetti ‎infrastruttuali per la popolazione palestinese e costruzione a tappe ‎forzate di un "muro" sottomarino volto a rafforzare la chiusura della ‎Striscia di Gaza. Questo l'esito della riunione del consiglio di difesa ‎israeliano, riunitosi domenica per decidere sull'accordo per un ‎cessate il fuoco permanente con il movimento islamico, mediato ‎dall'Egitto e dall'Onu. Con un comunicato stringato, il premier ‎Netanyahu ha fatto sapere soltanto che l'esercito ‎«è pronto per ‎qualsiasi scenario‎». Motivo principale di questo ulteriore ‎irrigidimento, dopo che venerdì e sabato si era parlato di una tregua ‎di cinque anni ormai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.