closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Internazionale

Israele come in Italia, «restare a casa è un obbligo»

Covid-19. Netanyahu ha spiegato che le nuove misure rimarranno in vigore per una settimana ma si prevede che saranno rinnovate

Dalla scorsa notte in Israele «restare a casa è un obbligo». Lo ha annunciato ieri sera in diretta tv il premier Benyamin Netanyahu spiegando che le nuove misure sono state adottate, per una settimana, per combattere la diffusione del coronavirus e che i trasgressori saranno sanzionati. I contagi in Israele ieri sono cresciuti a 677, quasi 200 in più in un solo giorno. Poche le eccezioni consentite: il recarsi al lavoro, le uscite per necessità alimentari, per le medicine, per visite mediche e altro che sarà comunicato in seguito. Anche in questi casi «non bisogna raggrupparsi e che occorre mantenere le distanze di sicurezza a due metri». «Bisogna impedire – ha sottolineato Netanyahu – che in Israele avvenga ciò che sta accadendo in Italia e in Spagna. Non è un gioco quindi ma una lotta senza quartiere». Il primo ministro ha inoltre lanciato un appello ai centristi di Blu Bianco a dar vita assieme al Likud a «un governo unitario, un governo di emergenza». A inizio settimana il capo dello stato Rivlin ha incaricato il leader di Blu Bianco, Benny Gantz, della formazione di un nuovo governo. Il tentativo del leader dell’opposizione sembra destinato a fallire. (michele giorgio)


La nostra rivoluzione.

In questi giorni di emergenza abbiamo deciso di abbassare il paywall rendendo il nostro sito aperto, gratuito e accessibile a tutti.
Non avremmo potuto farlo da soli: migliaia di lettori ogni giorno sostengono il manifesto acquistandolo in edicola o abbonandosi on line.

Oltre al giornale di oggi, stiamo lavorando anche a quello del futuro.

Nel 2021 compiremo i 50 anni in edicola e vogliamo far crescere insieme questo esperimento unico di informazione libera, critica e autofinanziata dai lettori.

Vogliamo un sito grande, che rispetti la privacy e metta al centro i lettori. Un sito coinvolgente e partecipato, dove sia possibile informarsi liberamente e “formarsi” come comunità.

Vuoi partecipare alla costruzione del nuovo manifesto?

ACQUISTA L’ABBONAMENTO DIGITALE SPECIALE
3 SETTIMANE A 10 €

entrerai nella “comunità dei lettori” che lavoreranno con noi per disegnare il giornale del futuro

ABBONATI
Scegli una diversa formula di abbonamento | Scopri la campagna