closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Israele abborda la “Marianne” in acque internazionali

Gaza. Con un blitz, ampiamente previsto, i commando israeliani hanno bloccato l'imbarcazione principale del nuovo convoglio della Freedom Flotilla, diretto a Gaza. Arrestati i 18 passeggeri e membri dell'equipaggio, portati contro la loro volontà al porto di Ashdod. Per il premier israeliano Netanyahu è stato tutto «legale» e gli attivisti interzionali sono degli «ipocriti».

Gli organizzatori della Freedom Flotilla III non usano mezze parole. Parlano di atto di pirateria, di sequestro di 18 persone, avvenuto a 190 km dalla costa di Gaza, quindi in acque internazionali. Denunciano la mancanza di notizie sui 18 passeggeri e membri dell'equipaggio della "Marianne", circondata ieri prima dell'alba dalla Marina militare israeliana, abbordata da un commando e costretta a dirigersi al porto di Ashdod. La Freedom Flotilla Italia in particolare ricorda di aver chiesto, con largo anticipo, attenzione e protezione per i passeggeri del nuovo convoglio per Gaza - una cinquantina in tutto, tra i quali l'ex presidente tunisino...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.