closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Iraq, Afpak e Libia i fronti «umanitari» di Obama

Conflitti in corso. 1.429 civii pachistani uccisi dai droni

Per chi ha fa una stima dei conflitti nel mondo, come l’Atlante delle guerre che da quattro anni documenta la guerra nel pianeta, sono oltre una trentina. Tra piccoli focolai, fuochi sotto la cenere e conflitti infiniti. E se si butta l’occhio sui numeri, la più grande fucina della guerra è quella avviata negli ultimi dodici ani a partire dall’11 settembre 2001. Con nomi e codici diversi ma sempre con la motivazione di difendere la popolazione civile e far avanzare diritti e democrazia, guerre devastanti sono state messe in cantiere con l’avallo dell’Onu e, in due casi, con un cavallo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi