closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Iran: Israele ha ucciso il capo dell’energia nucleare Mohsen Fakhrizadeh

Medio oriente. Il New York Times parla di una operazione del Mossad. L’agguato in cui è caduto lo scienziato è stato fulmineo e letale, frutto di un lavoro di intelligence molto accurato. Israele non conferma il suo coinvolgimento. Donald Trump esulta. Tehran annuncia vendetta.

«Mohsen Fakhrizadeh, ricordatevi di questo nome». Benyamin Netanyahu alla fine di aprile del 2018 fece il nome dello scienziato iraniano, accusato da Israele di essere a capo di un programma di sviluppo di armi nucleari e rimasto ucciso ieri in un agguato nei pressi della capitale. Il premier israeliano, durante una conferenza stampa, proclamò di avere «una nuova prova» di un progetto segreto di bombe atomiche iraniane, grazie a decine di migliaia di file di cui il servizio segreto Mossad era venuto in possesso. Quindi mostrò una foto di Fakhrizadeh, capo dell'Organizzazione iraniana per l'innovazione e la ricerca in materia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.