closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Iran, attentato ad Ahvaz alla parata militare, 31 morti

Iran. Teheran accusa "sponsor regionali del terrore" e Usa. Rivendica gruppo sunnita legato a Riyadh

Militari e civili iraniani cercano di ripararsi durante l’attacco alla parata

Militari e civili iraniani cercano di ripararsi durante l’attacco alla parata

L’attentato di ieri ad Ahvaz ha il marchio di fabbrica dell’estremismo sunnita. I terroristi hanno colpito alle 9 del mattino nel capoluogo del Khuzestan, nel sudovest, mentre era in corso la parata dell’esercito in occasione dell’anniversario dell’invasione delle truppe irachene nel 1980. Mentre marciavano i corpi scelti dell’unità 92 dell’esercito (di Ahvaz), quattro terroristi vestiti da militari hanno aperto il fuoco sulla folla, sui soldati e sugli ufficiali sul podio. Il bilancio provvisorio è di trentuno morti (metà guardie rivoluzionarie) e una sessantina di feriti tra cui donne, bambini e giornalisti. Senza giri di parole, il ministro degli Esteri Javad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.