closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Invisibile», la solitudine di Ely

Cinema. Nella sezione Orizzonti il ritorno del regista argentino Pablo Giorgelli che racconta il dramma di un ragazzina di diciassette anni

Una scena di «Invisibile» di Pablo Giorgelli

Una scena di «Invisibile» di Pablo Giorgelli

Invisibile, un aggettivo per il mondo, è Ely una ragazzina di diciassette anni, madre depressa, scuola che non le interessa, molto sola se non per l’amica e compagna di classe con la quale condivide le ansie di ogni giorno e le fughe nella notte. Per guadagnare qualche soldo Ely lavora nel negozio per animali di un veterinario, sono padre e figlio, il giovane ha una storia con lei ma è, naturalmente sposato, e a Ely altro non può capitare che rimanere incinta. Non lo vuole un figlio ma in Argentina l’aborto non è legale, bisogna ricorrere alle pillole del giorno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.