closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Invettiva anti-Trump: Romney spacca i repubblicani in due

Primarie Usa. L'ex candidato repubblicano attacca il probabile candidato contro Hillary e innesca l'autodistruzione del GOP di fronte al "trumpismo" post-ideologico e populista

Mitt Romney in Virginia durante la sua campagna presidenziale nel 2012

Mitt Romney in Virginia durante la sua campagna presidenziale nel 2012

Le primarie americane assomigliano sempre di più al copione di un serial degno di House of Cards.  Nell’ultimo colpo di scena di una campagna elettorale sempre più singolare, Mitt Romney è sceso in campo con un feroce affondo a Donald Trump. In un discorso che non ha precedenti, l’ex candidato repubblicano del 2012 ha ferocemente attaccato l’attuale presunto candidato del proprio partito con una straordinaria geremiade che sancisce la definitiva rottura della coalizione che ha sostenuto la destra americana per più di 70 anni. Abbandonando ogni residua riserva della gerarchia di partito che rappresenta, Romney è andato vicino a tacciare Trump di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.