closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Invertire la rotta europea

Appello a Liberi e Uguali. Bisogna riaffermare la priorità dei nostri principi costituzionali sui trattati Ue, anche rimediando al vulnus creato con la riforma dell'art.81

Liberi e Uguali non sta riuscendo in quello che si era esplicitamente proposto, cioè chiamare a raccolta quel “popolo di sinistra” che sempre più numeroso ha abbandonato il Pd. Da un gruppo di intellettuali giunge un appello a dare un forte segnale di discontinuità con il passato, non solo quello recente: soprattutto quello che ha portato ad accettare le idee del neoliberismo e ad aderire al Trattato di Maastricht e agli accordi che ne sono seguiti, che quelle idee hanno messo in pratica. Senza riconoscere gli errori del passato non si può proporre credibilmente un’alternativa. Il rapporto con l’Europa è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi