closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Inutili gli attacchi israeliani, Usa e Iran verso l’accordo

Nucleare. Le manovre del governo Netanyahu per ostacolare la trattativa voluta da Joe Biden non hanno prodotto risultati e non sembra servire a molto l'alleanza con le monarchie sunnite del Golfo. Una prima intesa sul nucleare iraniano potrebbe arrivare già a maggio

Il premier israeliano Netanyahu con il Segretario alla difesa Usa Austin

Il premier israeliano Netanyahu con il Segretario alla difesa Usa Austin

«Sono mesi molto difficili. In questo momento Israele e gli Stati Uniti non sono sulla stessa linea. Devono lavorare insieme per fermare l’Iran». L’editorialista Micah Halpern sul portale ultraconservatore statunitense Newsmax ieri lanciava un appello all’unità di intenti tra la Casa Bianca e il governo Netanyahu riguardo il programma nucleare iraniano. Che nella sostanza è una critica all’Amministrazione Biden intenzionata, contro il volere di Israele, a rilanciare l’accordo del 2015 (Jcpoa) con Tehran. Halpern si è fatto portavoce della posizione israeliana e di quella della destra americana schierata contro la trattativa indiretta in corso tra Usa e Iran che, stando...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.