closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Intimo ed elegante fra i palazzi e le “curiositas”

Ritratti in miniatura: il cardinale Ricci. Gusto originale attratto più dal bizzarro che dal lussuoso: giudicato da giovane «hombre sin letras», Giovanni Ricci è figura insolita fra i principi della Chiesa nella Roma del tardo Rinascimento

Palazzo Sacchetti in via Giulia a Roma, sala di Udienza con gli affreschi di Cecchino Salviati

Palazzo Sacchetti in via Giulia a Roma, sala di Udienza con gli affreschi di Cecchino Salviati

Non è il cardinale più famoso del tardo Rinascimento ma è un personaggio che merita una certa attenzione. Uomo di semplici origini, suddito dei Medici, nacque a Montepulciano negli ultimissimi anni del Quattrocento. La sua vera fortuna raggiunse l’apice ai tempi di Paolo III quando divenne, fra altre cose, maestro di casa del Cardinal Alessandro Farnese, forse l’uomo più potente di Roma e nipote del papa. Chi dice Farnese può anche dire Medici; fra gli uni e gli altri ci sono molte differenze ma ambedue le famiglie erano interessate al potere e alle arti e un accordo si trovava sempre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi