closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Intesa strategica con la Cina per vanificare le sanzioni Usa

Tehran. Euforia in Iran dopo la firma dell'accordo di cooperazione venticinquennale che vedrà Pechino investire 400 miliardi di dollari nella Repubblica Islamica in cambio di petrolio a prezzi vantaggiosi

La stretta di mano tra il capo della diplomazia di Tehran, Mohammad Javad Zarif, e il ministro degli esteri cinese, Wang Yi,

La stretta di mano tra il capo della diplomazia di Tehran, Mohammad Javad Zarif, e il ministro degli esteri cinese, Wang Yi,

Entrambe nel mirino degli Stati uniti, Pechino e Tehran hanno firmato ieri l’accordo di cooperazione della durata di 25 anni di cui si parla con insistenza dalla scorsa estate. La stretta di mano tra il capo della diplomazia di Tehran, Mohammad Javad Zarif, e il ministro degli esteri cinese, Wang Yi, in visita nella Repubblica islamica, ha sancito un patto tra i due paesi che i media cinesi descrivono come una «cooperazione strategica, a livello politico ed economico». Ai vertici iraniani il clima è semplicemente euforico. Gli investimenti per 400 miliardi di dollari che la Cina farà nella Repubblica islamica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi