closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Intesa Israele-Myanmar per riscriversi la storia

A scuola. Dopo le accuse a Tel Aviv per la vendita di armi al governo birmano impegnato nella pulizia etnica della minoranza rohingya, firmato un accordo per rivedersi a vicenda i libri di testo dalle elementari all'università

Profughi rohingya in fuga dal Myanmar

Profughi rohingya in fuga dal Myanmar

Prima le armi, ora i libri di scuola: le relazioni tra Israele e Myanmar passano per questioni sensibili. Da tempo Tel Aviv è accusata di vendere armi al governo birmano, impegnato in quella che l’Onu ha definito «pulizia etnica» nei confronti della minoranza musulmana dei rohingya. Difficile stimare l’effettivo valore delle vendite vista la segretezza dei contratti, ma pare si viaggi sull’ordine delle decine di milioni di euro. Tel Aviv nega, sebbene il comandante della Marina del Myanmar abbia visitato due volte Israele in pochi anni e sulle navi birmane siano installati equipaggiamenti militari made in Israel. E ieri è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.