closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Intanto Amal resta in prigione insieme a migliaia di egiziani

Egitto. Sempre più dura la repressione contro oppositori e attivisti: estesa di 15 giorni la detenzione di Amal Fathy. Ma le opposizioni ora si uniscono: contro il regime nasce il movimento civile democratico

L'attivista egiziana Amal Fathy, in carcere dall'11 maggio

L'attivista egiziana Amal Fathy, in carcere dall'11 maggio

Non si è fatta attendere la risposta delle opposizioni egiziane all’ultima ondata repressiva che qualche giorno fa durante le festività dell’Eid ha portato all’arresto di sette noti attivisti. Tra questi l’ex ambasciatore Masoum Marzouk, l’economista Raed Salama e il professore universitario Yehia al Qazzaz. Il Movimento civile democratico (un blocco di otto partiti laici nato nel dicembre scorso contro la farsa delle elezioni presidenziali) si è riunito lunedì in una conferenza pubblica per chiedere la scarcerazione immediata dei sette e di tutti gli altri «prigionieri di coscienza» nelle carceri egiziane. «Andremo avanti con mezzi pacifici e democratici, senza paura –...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.