closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Inizia il nuovo ciclo dei mostri targato Dark Universe

Al cinema. «La mummia» di Alex Kurtzman, dall’antico Egitto a un sepolcro dei crociati fino alla Londra di oggi

Nemmeno l’instancabile, atletico, professionismo e il sorriso perfetto di Tom Cruise salvano quest’ennesima incarnazione di La mummia dalla sua confusa, costosa, frenetica e anonima mediocrità. Da un sepolcro dei crociati, alla Londra del 21esimo secolo, a una principessa maledetta nell’antico Egitto a un cacciatore di demoni che si chiama Dr. Jekyll (Russell Crowe): l’ultimo veicolo di una star ancora popolarissima all’estero ma meno elettrizzante negli States (dove, nel week end d’apertura, The Mummy è stato polverizzato da Wonder Woman) conferma lo scarso interesse della Universal a investire energie veramente creative, o originali, nei reboot delle sue proprietà storiche, legate al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.