closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Infelicità senza scampo.Woyzeck è tutti noi

A teatro. Un testo frammentario e incompleto come quello che Georg Buchner non finì di scrivere alla sua morte, nel 1837,ha quasi necessità di una «riscrittura»

Un testo frammentario e incompleto come il Woyzeck che Georg Buchner non finì di scrivere alla sua morte, nel 1837,ha quasi necessità di una «riscrittura» che ne renda possibile la rappresentazione. Letizia Russo, drammaturga di punta, lo ha «riscritto» come monologo, affidando la narrazione di quei fatti ed esperienze allo stesso protagonista del racconto, che forse dopo la sua morte, ci rende consapevoli della sua tragedia. Così Marco Quaglia (con la regia di Carmelo Alù) ci ha offerto (al teatro del Quarticciolo) la possibilità di entrare in quella biografia, con le sue colpe e i suoi dolori. Il racconto non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.