closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

India, ancora braccio di ferro sui marò

Roma-New Delhi. Mancano solo gli interrogatori degli altri 4 soldati sulla Lexie ma la Farnesina frena: «Restano qui» e propone videoconferenza. Il ministero degli Esteri indiano Khurshid: accordo da trovare

I fucilieri di marina Girone e Latorre a Ciampino il 22 dicembre scorso

I fucilieri di marina Girone e Latorre a Ciampino il 22 dicembre scorso

In questi mesi estivi gli inquirenti indiani, come promesso alle autorità italiane, hanno proseguito nelle indagini relative alla vicenda dei due fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati di omicidio e in attesa di processo da quasi 600 giorni. La National Investigation Agency (Nia) - la polizia federale indiana alla quale è stato affidato il caso dei due marò – ha passato in rassegna le precedenti indagini portate avanti dalle autorità del Kerala, col compito di formulare un nuovo documento a sostegno dell’accusa compatibile col passaggio del procedimento penale a livello federale. La Nia chiesto di risentire ogni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi