closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Politica

Indagati, ma presunti innocenti: le nuove regole non solo per i pm

Giustizia. Recepita dopo cinque anni una direttiva Ue: gli inquirenti ma anche tutte le "autorità pubbliche" non potranno ignorare il principio di non colpevolezza. Il decreto legislativo va all'esame delle commissioni

Una conferenza stampa della procura di Napoli del 2017

Una conferenza stampa della procura di Napoli del 2017

«Rafforzamento di alcuni aspetti della presunzione di innocenza», è questo l’obiettivo del decreto legislativo proposto dalla ministra della giustizia Cartabia e passato ieri sera dal Consiglio dei ministri. Il testo andrà al parere delle camere prima della via libera definitivo del governo, si tratta infatti di un decreto che segue la legge di delegazione europea dello scorso aprile. Allora era stata - finalmente - recepita una direttiva dell’Unione europea vecchia di cinque anni (2016/343) con la quale si dava agli stati membri l’obiettivo di garantire i diritti degli indagati e degli imputati, che non devono essere presentati come colpevoli prima...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.