closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Incontro con William Klein, artista

Intervista. Il celebre fotografo tocca diversi temi: la definizione di artista, i suoi mentori, i suoi libri, la «street photography», il coinvolgimento politico, il suo cinema

  Incontrare qualcuno come William Klein è sicuramente una bella occasione, non capita tutti i giorni. L'uomo è affabile, ci concede lo stesso tempo di chi ci ha preceduti – Rai e Vogue Italia (nessuna traccia della stampa generalista su carta, quella dei quotidiani) – e si dilunga con noi con quel tono divertito che lo ha spesso contraddistinto nel corso degli anni («Esistono ancora giornali comunisti?», ha rotto il ghiaccio più o meno così, per dire). Quella che segue è la rielaborazione dell'intervista, avvenuta prima della prima della mostra milanese. Nella traduzione si è cercata la restituzione del tono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.