closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Incognita varianti, l’Italia avvia l’indagine

Una tegola sul piano Arcuri. Il vaccino AstraZeneca, presto somministrato alla popolazione, sembra efficace contro la mutazione inglese ma non contro quella sudafricana. Anche l’Iss mapperà le varianti in circolazione

Vaccino AstraZeneca

Vaccino AstraZeneca

Sulla campagna vaccinale italiana pesa l’incognita delle varianti del coronavirus. Gli anticorpi acquisisti attraverso le vaccinazioni potrebbero rivelarsi meno efficaci contro le varianti. Per valutare l’entità del problema, è necessario conoscere quali varianti circolano nella popolazione. Ma solo pochi paesi, tra cui non figura l’Italia, sono attrezzati per farlo. Che un virus sviluppi varianti nel corso di un’epidemia è del tutto naturale e noto a qualunque virologo. Al limite, gli scienziati possono interrogarsi sul ritmo con cui queste varianti appaiono. Il codice genetico del Sars-CoV-2, sappiamo ora, sviluppa mediamente due mutazioni al mese. Gran parte di esse è irrilevante. Ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi