closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Incitamento all’insurrezione, messa in stato d’accusa per The Donald

Fa' la valigetta. Pence ha rifiutato di rimuovere il suo capo per manifesta incapacità a governare

Donald Trump viene messo in stato d'accusa. Sette giorni dopo l'assalto squadrista a Capitol Hill, sette giorni prima del giuramento di Joe Biden, scatta il procedimento di impeachment per incitamento all'insurrezione. Non serve a mandar via un presidente eversivo, serve a evitare che ritorni: se passa l'impeachment, all'uomo che disse «combattete come l'inferno o potreste non avere più un paese» sarà proibito ogni incarico pubblico. Il vicepresidente Pence ha rifiutato di rimuovere il suo capo per manifesta incapacità a governare. Lo ha fatto con una lettera alla speaker della camera Nancy Pelosi mentre il parlamento dibatteva proprio della richiesta ufficiale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.