closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Inchiesta sull’eolico, l’ipotesi dei pm: «30 mila euro per un emendamento»

La questione immorale. Per gli inquirenti la norma, mai approvata, avrebbe favorito aziende vicine a Nicastri, «signore del vento»

Armando Siri

Armando Siri

Tocca i piani alti del governo giallo-verde e apre un nuovo fronte di scontro tra Lega e M5S l’inchiesta su un maxi-giro di tangenti che coinvolge politici, funzionari pubblici e imprenditori in Sicilia. Il business sul quale stanno indagando i pm della procura di Palermo è quello delle energie alternative, in particolare l’eolico; un filone d’inchiesta è stato trasferito alla procura di Roma, che ha iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di corruzione Armando Siri, sottosegretario ai Trasporti della Lega, tra gli uomini più vicini al vice premier Salvini. PER GLI INQUIRENTI SIRI avrebbe intascato una mazzetta di 30...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.