closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Incarico al centrista Lapid. Bibi lo attacca:«farà un governo di sinistra»

Israele. Dopo il fallimento di Netanyahu, il capo dello stato Rivlin ieri ha dato l'incarico al leader dell'opposizione Lapid. Possibile un governo di «emergenza nazionale» con il nazionalista religioso Bennett. Intanto in Cisgiordania non si arrestano i raid dei coloni israeliani nei villaggi palestinesi

«Calma, non vendiamo la pelle dell’orso prima di averlo ucciso. Più volte in passato ha saputo venir fuori da situazioni che lo vedevano sconfitto», ci dice Hillel Cohen analista e docente di storia all’Università ebraica.  L’orso è il premier uscente Benyamin Netanyahu che, pur avendo vinto le elezioni del 23 marzo, martedì a mezzanotte ha dovuto rinunciare all’incarico di formare un nuovo governo, che gli aveva affidato il capo dello Stato Reuven Rivlin, dopo 28 giorni di trattative infruttuose per la formazione di un nuovo esecutivo di destra. «Il quadro è fluido, può succedere di tutto e Netanyahu sa che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.