closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

In viaggio nei misteri del Venezuela

Intervista. Parla Miguel Bonnefoy, ospite oggi a Roma al Festival de la Fiction française

Nato a Parigi nel 1986 e cresciuto a Caracas, Miguel Bonnefoy rappresenta uno dei volti più innovativi e stimolanti di quella narrativa di lingua francese che si percepisce ormai come uno spazio letterario globale, ben al di là dell’eredità post-coloniale d’oltralpe. Tra i finalisti del Goncourt, Bonnefoy ha pubblicato nel 2013 il racconto Icare e quest’anno il suo acclamato romanzo d’esordio, Il meraviglioso viaggio di Octavio, uscito per i tipi di 66thand2nd (pp. 110, euro 16), dove risuonano gli echi del realismo magico sudamericano, e l’amore per autori come Gabriel García Márquez e Alejo Carpentier, nel delineare con ironia e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.