closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

In un mese di zone a colori 25mila ricoveri in meno

Covid-19. Uno studio su Nature Communications dimostra che il sistema delle “zone a colori” è stato un successo, in grado di risparmiare 25 mila ricoveri in un mese e di riportare il virus sotto controllo in tre settimane. Con l’arrivo dei vaccini, tuttavia, le regioni hanno chiesto (e ottenuto) di cambiare i criteri

Milano

Milano

Il sistema di zone colorate introdotto con il Dpcm del 3 novembre del 2020 ha evitato circa 25 mila ospedalizzazioni. È il risultato principale riportato da uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications da un gruppo di ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss), dell’Inail e dalla Fondazione “Bruno Kessler” di Trento, guidati dall’epidemiologo trentino Stefano Merler. Lo studio ha confrontato la prima e la quarta settimana di novembre, a cavallo dell’introduzione delle zone a colori, rilevando come le zone abbiano modificato i comportamenti la trasmissibilità del virus. LE ZONE GIALLE hanno ridotto la trasmissione del 13-19%, stabilizzando intorno a 1...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.